Scoprire il Garda Trentino, un territorio unico dal clima mite

Laura Copelli

07 Agosto 2019

Nessun commento

Per visitare tutte le meraviglie del Trentino ci vorrebbero anni. Il nostro territorio è ricchissimo di bellezze naturali e non, che vale la pena di vedere almeno una volta nella vita. Se però vi trovate nei dintorni di Trento città, avete pochi giorni a disposizione e volete fare un tour delle attrazioni più interessanti, potete impostare la vostra base di riferimento a Trento e da lì muovervi via via alla scoperta dei luoghi di maggior interesse. 

Il nostro Grand Hotel Trento, grazie alla sua posizione centrale, si conferma come una scelta ottima: potrete pernottare a Trento e esplorare comodamente i dintorni, evitandovi inutili sfacchinate che non fanno certo rima con vacanza.

Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto

Cosa vedere a Trento e dintorni

Se non è la prima volta che venite a Trento, forse avrete già visitato le meraviglie del centro storico: la piazza del Duomo, il Muse (museo della scienza), la cattedrale di san Vigilio sono tappe obbligate per un primo viaggio. Un’altra meta che potete visitare è Palazzo Roccabruna, un edificio rinascimentale dedicato alla valorizzazione delle realtà tipiche del Trentino. Oltre al patrimonio artistico conservato ed alla storia che si respira al suo interno, potrete approfondire anche gli aspetti enogastronomici del nostro territorio, scoprendo vini e delizie agroalimentari. 

Da Trento è anche molto comodo raggiungere le località dei dintorni: un luogo da visitare è sicuramente il Mart, ovvero il Museo di Arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto. Rovereto si raggiunge in breve tempo (nemmeno mezz’ora in macchina da Trento) e rappresenta una tappa culturale da non perdere.

Fondato nel 1987, ne fanno parte anche la Casa d’arte futuristica Depero (nel centro storico di Rovereto) e la Galleria Civica (che si trova invece a Trento).

Il piano terra del museo ospita il bookshop, insieme alle sale espositive e alle sale conferenze; al primo piano troviamo le due aree dedicate all’esposizione contemporanea e gli uffici. Per finire, il secondo piano presenta una passerella in vetro e acciaio che conduce a un’altra area espositiva di oltre 3800mq. La particolarità del museo è la grande cupola che sovrasta la piazza centrale di accesso al museo: la cupola favorisce il contatto con la luce, mentre le coperture sono state rivestite con la pietra gialla di Vicenza. Tutto questo si inserisce perfettamente nel contesto degli altri edifici storici e pubblici che circondano la zona, per favorire un dialogo armonico fra le parti. 

Siete appassionati di enogastronomia e conoscete già palazzo Roccabruna e il Mart?

In tal caso potete spostarvi di qualche km e scoprire un’altra bellezza del nostro territorio: il Garda Trentino

Scoprire il Garda Trentino

Il lago di Garda si estende su un territorio che tocca anche Lombardia e Veneto, mentre la punta nord del lago appartiene al Trentino. Per il suo clima mite, le sue spiagge accessibili e la vegetazione mediterranea il Garda Trentino attira ogni anno moltissimi visitatori, attirati anche dalla possibilità di praticare moltissimi sport: trekking, windsurf, arrampicata, vela.

Nessun altro territorio riesce a coniugare clima alpino e mediterraneo come quello del Garda Trentino. Una particolarità che lo rende molto adatto sia a chi ama la montagna (siamo intorno ai 2000 m) sia a chi non vuole rinunciare al clima mediterraneo tipico delle vacanze.

Visitandole, resterete sicuramente affascinati da due località in provincia di Trento, affacciate sul Garda Trentino: Torbole sul Garda e Nago

Torbole era un vecchio paesino di pescatori, che in passato affascinò anche il famoso filosofo Goethe. Situato a nord del Garda, al giorno d’oggi cattura in particolar modo gli amanti di windsurf: è, infatti, anche un centro velico e surfistico di importanza nazionale e si presta inoltre benissimo a passeggiate, giri in mountain bike e trekking. 

Nella bella stagione è possibile assistere anche a regate di windsurf, da una sponda all’altra del lago. Oltre a questo, con le sue spiagge accoglienti e attrezzate, attira anche gli amanti delle classiche vacanze in spiaggia.

Nago si trova un po’ più nell’entroterra, su un’altura rocciosa ai piedi del Monte Altissimo, che ne favoriva la posizione di difesa. Insieme ai panorami eccezionali e alla magnifica vegetazione mediterranea, Nago rappresenta un’altra tappa per un interessante giro di esplorazione del Trentino. 

Da qui è possibile anche recarsi a visitare le Marmitte dei Giganti, pozzi di origine glaciale formati dalle acque di fusione dei ghiacciai, che si trovano nella strada tra Nago e Torbole.

Il panorama incantevole e il clima mite vi faranno amare anche un’altra località affacciata sul Garda: stiamo parlando di Riva del Garda, un fiordo lacustre, con i suoi percorsi di arte e architettura che abbracciano le spiagge assolate e la vegetazione mediterranea. Da non perdere – se volete intervallare le giornate stesi al sole con un tuffo nella cultura – la Rocca, oggi sede del museo civico e della Pinacoteca e la Torre Apponale, anticamente il luogo del commercio. Potrete ammirare anche importanti esempi di architettura barocca, come la chiesa dell’Inviolata e la chiesa di S. Maria Assunta.

Naturalmente si tratta soltanto di un assaggio di quello che potrete trovare avventurandovi alla scoperta del Garda Trentino. Questo territorio, infatti, è ricco di storia, borghi medievali, musei, castelli e torri che si fondono, creando un patrimonio storico artistico e naturale davvero unico, che riesce a coniugare la maestosità delle montagne con la dolcezza dei laghi. Un patrimonio dall’indiscussa bellezza, che merita di essere visitato con calma, e che pulsa anche di iniziative culturali e manifestazioni sportive da non perdere. Organizzare una vacanza a Trento significa anche decidere di vivere un territorio, spostandosi comodamente da un luogo all’altro del Trentino, ma restando comunque vicino alla città e alle sue comodità. Un territorio che sia d’inverno che d’estate offre ai turisti la maestosità e la bellezza delle Dolomiti, insieme a percorsi enogastronomici e culturali di enorme interesse. 

PRENOTA ORA