Visitare Trento a piedi: cosa vedere dei dintorni dell’hotel?

Laura Copelli

22 Dicembre 2019

Nessun commento

Visitare Trento non è mai stato così facile… se si fa tappa al Grand Hotel Trento! Grazie alla posizione centrale, a pochi minuti a piedi dal centro storico, infatti, il nostro hotel si conferma un’ottima scelta per girare per la città. E anche un rifugio per tornare a riposarsi quando, dopo un lungo giro, avrete solo voglia di godervi qualche momento di tranquillità e di calma. Capita spesso, infatti, di ritrovarsi stanchi ma troppo distanti dall’hotel in cui si è prenotato. E quindi magari si fa tappa in un bar, ma il riposo che potrebbe darvi la pace della vostra stanza silenziosa è difficile da trovare. Avere un hotel a pochi minuti a piedi dal centro storico vi sarà sicuramente di grande utilità. Ma cosa vedere a Trento, nei dintorni dell’hotel? Abbiamo ideato, grazie a Google Maps, una piccola guida per muoversi comodamente per Trento città e visitare i maggiori siti di interesse… senza dover usare per forza l’auto o i mezzi pubblici!

A 1/2 minuti a piedi: i giardini pubblici e la Statua di Dante, Palazzo Fugger-Galasso  e Piazza Cesare Battisti

A un minuto a piedi dall’hotel trovate subito varie cose da vedere a Trento, i giardini pubblici in primis: fate un giro per visitarli e per vedere la statua di Dante. Potrete ammirare il gruppo scultoreo realizzato nel 1896, come simbolo della lingua italiana e dell’italianità (quando la città di Trento era ancora parte dell’impero austro-ungarico), dall’artista Cesare Zocchi. È interessante notare le statue dai risvolti allegorici che compongono il gruppo: in primis troviamo Minosse, il giudice dei dannati, seduto su un drago, in una posa da pensatore che richiama quella del pensatore di Rodin; seguono Dante e Virgilio che incontrano i dannati: Sordello da Goito, i superbi, gli invidiosi, gli oziosi e due anime che stanno per raggiungere il Paradiso.

Al livello superiore potete ammirare anche Beatrice, gli angeli e poi Dante, che avanza reggendo un libro, con una mano tesa verso nord (non dimenticate di osservare anche le iscrizioni e le epigrafi che si trovano intorno e alla base del monumento).

Continuando la vostra passeggiata per Trento città, potete raggiungere Palazzo Fugger-Galasso, detto anche Palazzo del Diavolo. Secondo una leggenda infatti, pare che il banchiere Fugger, per ottenere la mano della fanciulla di cui si era innamorato, dovesse costruire nel giro di una notte un palazzo. Rivoltosi al diavolo, sempre secondo la leggenda, ottenne il suo aiuto in cambio della sua anima. Al momento del “pagamento”, però, il demonio trovò una brutta sorpresa: secondo il contratto, per carpire l’anima di Fugger, avrebbe dovuto prima raccogliere tutti i chicchi di riso sparsi per il palazzo.

Peccato però che il banchiere ne avesse nascosto uno proprio sotto il crocifisso…

Adirato, il diavolo sparì quindi con una fiammata che annerì uno dei muri del palazzo (visibile tutt’ora).

Leggenda o no, potete ammirare la bellezza di questo palazzo costruito comunque in un tempo relativamente breve (nel giro di un anno) prima di spostarvi in Piazza Cesare Battisti, dove potrete visitare i mercatini di Natale della città di Trento (tra i più belli in assoluto) e perdervi nell’atmosfera natalizia che caratterizza la città in questo periodo. Ma le cose da vedere a Trento non finiscono qui…

A 4/5 minuti a piedi: la stazione, Badia San Lorenzo, la Chiesa di Santa Maria Maggiore e la Galleria Civica

Chiesa di Santa Maria Maggiore a Trento

Iniziamo col dire che per andare dall’hotel alla stazione ci vuole veramente poco: 4 minuti a piedi (Google Maps lo conferma). Tenetelo presente per godervi più tempo possibile a Trento prima di ripartire; una volta recuperati i bagagli, arrivare in stazione sarà un gioco da ragazzi! Viceversa, se arrivate in treno, potete liberarvi delle valigie molto rapidamente e iniziare subito a visitare Trento dirigendovi, in 4 minuti, verso Badia S. Lorenzo, il tempio civico costruito fra il 1166 e il 1183 e ammirarne l’architettura. Da qui potete continuare e raggiungere uno dei quartieri più antichi di Trento città: quello di Piedicastello. Osservatene le case e l’architettura, prima di continuare il vostro giro per la città e scoprire cosa vedere a Trento.

A 5 minuti a piedi dall’hotel potrete raggiungere la Chiesa di Santa Maria Maggiore, edificata per volere del principe vescovo Bernardo Clesio, e sede della prima processione del Concilio di Trento e di alcune congregazioni della fase finale del concilio. Qui potete osservare lo stile rinascimentale della chiesa e il portale con una lunetta che raffigura l’annunciazione a Maria. A due minuti a piedi da qui (vi trovate già a Trento centro) trovate la Galleria Civica: si tratta della terza sede del Mart, il museo di arte contemporanea (insieme al museo e alla casa d’arte futurista Depero di Rovereto). Qui potrete scoprire il programma incentrato sull’800 e ‘900 e fare un viaggio nell’arte scoprendo i suoi linguaggi, oltre a quelli dell’architettura contemporanea.

A 6/7 minuti: il Duomo e il centro storico, il Castello del Buonconsiglio

Trento centro è ricca di storia. Perché non scoprirla a poco a poco? Con una passeggiata di 6 minuti dall’hotel vi ritroverete infatti in pieno centro storico, dove potrete ammirare la cattedrale di San Vigilio, edificata su un’area in cui era presente un’antica basilica paleocristiana. Vicinissimo trovate il Museo diocesano tridentino, con il suo percorso espositivo che va dal concilio di Trento ai codici miniati e agli arazzi fiamminghi. Potete girare per il centro di Trento e trovare altri luoghi di interesse, come via Belenzani e i suoi palazzi, ricchi di storia e di splendidi affreschi.

Se vi state chiedendo cosa vedere a Trento, sappiate che equidistante dall’hotel trovate anche un’altra bellezza di Trento città: stiamo parlando del Castello del Buonconsiglio, un tempo sede dei principi vescovi di Trento, ora facente parte del polo museale trentino, insieme ad altri quattro castelli sparsi per Trento e i dintorni: Castel Beseno, il Castello di Stenico, Castel Thun e Castel Caldes.

Se siete amanti dell’arte non potete lasciarvi sfuggire questa occasione di fare un vero e proprio tuffo nelle collezioni e nelle mostre che il Castello del Buonconsiglio può offrirvi.

Trento è una città ricca di storia, da scoprire a poco a poco. Scegliere di visitare Trento tenendo la propria base presso il nostro hotel vi assicurerà velocità negli spostamenti e soprattutto la possibilità di avere il vostro rifugio vicino tutte le volte in cui avrete voglia di riposare durante la giornata. Tutto ciò contribuirà a rendere il vostro soggiorno a Trento un momento di viaggio indimenticabile… da ripetere il prima possibile!

PRENOTA ORA